Lavaggio dell’orecchie: è sufficiente utilizzare l’acqua?

ottobre 11, 2017
Lavaggio orecchie

Come dovrebbero essere lavate le orecchie? Senza dubbio il lavaggio delle orecchie richiede attenzione, per tale motivo si è chiesto un parere a un professionista autorevole quale il Dott. Luca Malvezzi, otorinolaringoiatra specialista in chirurgia cervico facciale di Humanitas.

In particolare, al Dott. Malvezzi è stato richiesto se per una corretta pulizia delle orecchie sia sufficiente utilizzare dell’acqua o se sia necessario utilizzare altri prodotti, e Malvezzi ha risposto senza mezzi termini.

L’acqua è più che sufficiente per lavare al meglio le orecchie, anzi si sconsiglia l’utilizzo, quantomeno quello eccessivo, di cotton fioc e altri strumenti.

Per mantenere un orecchio perfettamente sano, dunque, non è necessario compiere chi sa quali operazioni, allo stesso modo non bisogna badare oltremodo ad eliminare ogni più piccolo residuo di cerume.

La produzione di cerume infatti è un fenomeno assolutamente normale il quale non deve essere messo in relazione all’igiene, anzi il cerume favorisce il mantenimento della pulizia dell’orecchio.

L’orecchio d’altronde è strutturato per essere pulito in modo assai agevole: le cellule della pelle presenti nel fondo del condotto uditivo infatti tendono ad essere migrate verso l’esterno.

L’acqua va più che bene, dunque, per lavare al meglio le orecchie, e nel caso in cui si avvertisse quel fastidioso senso di orecchio “tappato” a seguito di un lavaggio è bene evitare di utilizzare cotton fioc o altri strumenti.

In questi casi l’ideale è attendere che l’acqua si asciughi naturalmente, al più si può pensare di utilizzare un phon, indirizzandolo tuttavia verso l’orecchio alla dovuta distanza.

Posted in Blog